bloggers bloggers

Marco Napolitano
Messaggi: 68
Stelle: 0
Data: 15/11/17
Jader Jed Francia
Messaggi: 50
Stelle: 0
Data: 22/09/17
Ezio Lombardi
Messaggi: 9
Stelle: 0
Data: 23/06/17
Chiara Mambretti
Messaggi: 25
Stelle: 0
Data: 27/02/17
Serena Traversi
Messaggi: 3
Stelle: 0
Data: 21/07/16
Francesco Falanga
Messaggi: 8
Stelle: 0
Data: 14/06/16
Antonio Musarra
Messaggi: 2
Stelle: 0
Data: 18/11/13
Simone Celli Marchi
Messaggi: 6
Stelle: 0
Data: 09/07/13
marcello marangio
Messaggi: 4
Stelle: 0
Data: 05/07/13
Marco Mancini
Messaggi: 1
Stelle: 0
Data: 05/06/13
Indietro

Gestione programmatica dell'obbligatorietà dei campi con Liferay

Chiunque abbia mai utilizzato Liferay ed il Service Builder saprà che il portale mette a disposizione una potente infrastruttura di validazione dei campi lato client, sfruttando le taglib ed i componenti di Alloy.

E' infatti possibile utilizzare la taglib aui:validator all'interno di una taglib aui:input per specificare i validatori necessari: required, url, email, ...

In aggiunta alle taglib è poi sempre possibile associare i validatori direttamente ai propri model attraverso il file portlet-model-hints.xml generato dal Service Builder.A partire dalla versione 6.2 di Liferay è stato addirittura aggiunto l'attributo booleano required alla taglibaui:inputpervelocizzare le cose.

Ma non sono qui adesso per parlare di validazione fine a se stessa ma per vedere come risolvere un problema abbastanza tipico: modificare l'obbligatorietà di un campo del form non in maniera statica, non a priori, ma a runtime in base ai valori assunti da altri campi durante la compilazione del form stesso.

Supponiamo quindi di avere definito un nostro form HTML, nel modo seguente classico:

<aui:form action="..." method="post" name="fm">
    <aui:model-context bean="<%=mioBean %>" model="<%=MioBean.class %>" />
    <aui:input name="mioBeanId" type="hidden" />

    ...

    <aui:input name="myField" />
    <aui:input name="myChoice" />

    ...
</aui:form>

Supponiamo che myField sia un normale campo di testo facoltativo e che myChoice sia invece un campo booleano (renderizzato quindi mediante checkbox) che a runtime discrimina se myField deve essere obbligatorio oppure no: in pratica se myChoice è selezionato allora myField è obbligatorio, altrimenti no.

La prima cosa da fare, al caricamento della pagina, è quello di recuperare l'istanza Javascript del validatore associato al form:

<aui:script use="aui-base">
var <portlet:namespace/>formValidator;
Liferay.after('form:registered', function(event) {
    if(event.formName == '<portlet:namespace/>fm') {
        <portlet:namespace/>formValidator = event.form.formValidator;
    }
});
</aui:script>

Come si può notare, quello che facciamo è intercettare l'evento di registrazione del form e memorizzare la reference del suo validatore in una variabile Javascript globale.

Dopodichè andiamo a gestire il click sulla nostra checkbox e di conseguenza anche l'obbligatorietà del campo myField:

A.one('#<portlet:namespace />myChoiceCheckbox').on('click', function(event) {
    var required = {
        custom: false,
        required: true
    };

    var notrequired = {
        custom: false,
        required: false
    };

    var formRules = <portlet:namespace/>formValidator.get('rules');
if(this.attr('checked') == true) { formRules['<portlet:namespace/>myField'] = required;
} else { formRules['<portlet:namespace/>myField'] = notrequired;
} });

In pratica quello che abbiamo fatto è stato definire inline due oggetti Javascript, required e notrequired, contenenti le impostazioni di obbligatorietà per il validatore del form; abbiamo creato due regole di validazione.

Dopodichè abbiamo recuperato l'insieme di tutte le regole di validazione associate al form attraverso l'oggetto Javascript formValidator salvato in precedenza; questo insieme di regole non è altro che un array associativo in cui le chiavi sono i nomi dei campi del form.

Quindi,a seconda dello stato della checkbox, siamo andati ad applicare al campo MyField una regola di validazione piuttosto che l'altra.

Occhio ai namespace e buona validazione!

Precedente
Commenti
Aggiungi Commento
Francesco Tosco
Una buona alternativa all'inserimento della taglib aui:validator all'interno di aui:input, con la function custom di validazione!
Grazie, post molto interessante!
Inviato il 09/07/15 14.02.
Francesco Tosco
Una buona alternativa all'inserimento della taglib aui:validator all'interno di aui:input, con la function custom di validazione!
Grazie, post molto interessante!
Inviato il 09/07/15 14.02.
Marco Napolitano
Inviato il 09/07/15 14.02 in risposta a Francesco Tosco.